giovedì 8 maggio 2008

Il Contratto di Edizione

Dopo aver trovato un editore per il proprio libro sia che si tratti di una pubblicazione con contributo o di una pubblicazione senza contributo è necessaria la stipula di un contratto di edizione che regolamenti i rapporti tra editore e scrittore, Quando andiamo a stipulare un contratto del genere soprattutto se siamo a digiuno di nozioni giuridiche è bene farsi assistere da un avvocato.
Andiamo ora ad analizzare più da vicino i punti salienti del contratto di edizione
Il contratto di edizione può essere a “Edizione” oppure a “Termine”, nel primo caso il contratto è valido solo per l’opera in oggetto, nel secondo caso invece per tutte le opere create entro un termine appunto che non può comunque essere superiore ai 20 anni.
Nel contratto è molto importante che sia precisato il numero minimo di copie che l’editore si impegna a stampare, la tiratura stabilita deve essere quella effettiva e non quella massima, se ad esempio nel contratto è stabilito che l’editore si impegna a stampare fino a un massimo di 3000 copie, il contratto sarà rispettato anche se l’editore ne stampa solo 1! Prestate attenzione quindi alle formule utilizzate.
Nel contratto deve inoltre essere stabilita la data massima prevista per la pubblicazione del libro, l’impegno a carico dell’editore di farsi assegnare il codice ISBN e l’impegno, sempre a carico dell’editore, a farsi assegnare dalla SIAE i bollini adesivi.
Nel contratto deve anche essere stabilito il numero di copie gratuite da assegnare all’autore, il prezzo di copertina al quale vendere il libro, la percentuale di guadagno da assegnare all’autore per ogni vendita, il prezzo al quale i libri invenduti possono essere ceduti all’autore in conto vendita, il prezzo al quale l’opera può essere acquistata per corrispondenza presso l’editore.
Ovviamente il contratto deve prevedere anche tutti gli accordi riguardanti la distribuzione del libro e le eventuali iniziative pubblicitarie di cui l’editore accetta di farsi carico.
La pubblicazione di un libro è dunque un processo complesso e vi rinnoviamo la raccomandazione di far visionare il contratto da un esperto prima di sottoscriverlo, molto spesso alcune formule apparentemente innocue nascondono delle insidie che solo l’occhio di un legale è in grado di cogliere.

3 commenti:

riccardomichelucci ha detto...

ciao grazie di tutti i preziosi suggerimenti. sapresti indicarmi uno di questi esperti per un consiglio sul contratto di edizione?

viaggi e avventure di Floriavitanuova ha detto...

Ciao, mio padre era un'artista famoso e vorrei pubblicare un libro veramente importante, possibilmente bilingue e con molte foto. La casa editrice alla quale mi sono rivolta e' specializzata in biografie di artisti e fa libri molto belli. Uno simile a quello che vorrei io e' in vendita a 56euro. Loro sono molto interessati al punto di venire a trovarmi in un'altra citta' per parlarmi. Ora sono presa dai dubbi perche' non posso permettermi molte spese. Tra l'altro io non ho scritto, posso solo mettere a disposizione molte foto e aneddoti. Cosa ne pensi? Mi chiederanno contributo? Cosa mi consigli?

Elizabeth J. Neal ha detto...

I likes your post site and its really good. Would like to hear more from you and will be visiting your site for your greatt posts. Libri PDF Online