giovedì 8 maggio 2008

Come trovare un editore

Dopo aver preparato il materiale per la pubblicazione, è necessario mettersi alla ricerca dell'editore che pubblicherà il nostro capolavoro. Ovviamente non bisogna trascurare nessuna possibilità, per prima cosa quindi cerchiamo su google un elenco di case editrici e andiamo a visitare una per una le homepage del loro sito, già da questa panoramica possiamo farci un idea circa i requisiti richiesti, andiamo quindi ad escludere tutte le case editrici che sicuramente non pubblicheranno mai le vostre opere, ossia quelle che si occupano solo di rami specifici al di fuori del vostro ambito, quelle che non pubblicano inediti e quelle che pubblicano solo riviste e guide turistiche ecc. Dopo aver scremato il vostro elenco da queste case editrici, è il momento di proporre il vostro lavoro a tutte le altre.

Per contattare le case editrici e fargli pervenire la sinossi e la lettera di accompagnamento possiamo utilizzare la posta ordinaria, il fax e l'e-mail. Tutte e tre le opzioni sono percorribile anche se forse è da preferire la posta ordinaria da inviare "all'attenzione del direttore editoriale" meglio ancora se conoscete anche il suo nome. Per le case editrici più piccole vanno bene anche il fax e l'e-mail da inviare sempre all'indirizzo personale del direttore editoriale, altrimenti la vostra proposta rischia di perdersi e di finire cestinata senza avere la possibilità di essere valutata.
Dopo aver contattato i diversi editori non ci resta che attendere il responso, le prime case editrici a rispondere saranno sicuramente quelle che pubblicano con il contributo dell'autore, se non volete pagare niente allora vi toccherà aspettare ancora, per primi vi arriveranno diversi rifiuti e, infine, se siete fortunati, qualche richiesta di ricevere in lettura il libro che potrete spedire con la posta ordinaria o come pacco postale se supera il Kg di peso.
Dopo aver inviato il libro in lettura alle case editrici che ne hanno fatto richiesta dovrete attendere diversi mesi e anche più di un anno prima di avere la risposta definitiva, molte case inoltre non si degneranno nemmeno di inviarvi una risposta negativa, quindi armatevi di pazienza e incrociate le dita. Qualora doveste raggiungere un accordo per pubblicazione del vostro libro, non dimenticatevi di inviare una comunicazione a tutte le altre case editrici che hanno il vostro libro in lettura per comunicargli l'avvenuto accordo.

Un altro metodo senz'altro molto valido per trovare un editore disposto ad investire nella pubblicazione del nostro primo libro è la partecipazione (e possibilmente la vittoria) ai diversi concorsi letterari. Dunque un suggerimento che mi sento di darvi è quello di partecipare a quanti più concorsi letterari potete. Questo strumento è molto valido soprattutto se avete scritto dei racconti in quanto in questo campo davvero i concorsi letterari sono numerosissimi, se invece avete scritto un romanzo troverete meno concorsi ma comunque in buon numero, quindi non vi resta che controllare sul bando di gara se la vostra opera rispecchia i requisiti richiesti e quindi partecipare.

1 commento:

Megan# ha detto...

sono una ragazza di 16 anni, ho partecipato a diversi concorsi, ma non ho nessuna esperienza nel campo editoriale. come riesco a fare tutto questo da sola? posso trovare un adulto che se ne intende di queste cose che riesce a parlare con gli editori e a gestire la faccenda del libro? tipo un menager.. aspetto tue notizie, grazie dei preziosi consigli. Chiara